lunedì 2 luglio 2012

Così piccola e fragile

Ci sono giorni in cui niente gira per il verso giusto, giorni in cui sembra capitare tutto d'un botto. Giorni infiniti che non portano a nulla di buono. Dopo un periodo intenso e felice, d'un tratto sembra cadermi addosso tutto. Mi sveglio al mattino senza avere voglia e nemmeno la forza di affrontare la giornata. Mi sento vuota, anzi svuotata, quasi persa. Con una paura enorme davanti a me, una paura che conosco fin troppo bene e che non ho voglia di affrontare nuovamente. Paura che qualcosa di così tanto bello e intenso possa mutare o addirittura finire dopo tutta la fatica fatta.
La domanda è sempre la stessa. Dove ho sbagliato? Dove sbaglio? Cosa non riesco ad essere? Perché non riesco ad essere ciò che in fondo vorrei essere? Non amo i cambiamenti, soprattutto se così drastici. Dove mi porteranno, dove arriverò. Tu ci sarai? Ce la farò a superare o sopportare il tutto?
Mi sento così piccola e fragile come diceva Drupi in una sua canzone. Senza appoggi, spalle o abbracci che possano veramente comprendere o sostenermi in questo momento poco felice perché è proprio quell'unico abbraccio a mancare. Scoppio di rabbia silenziosa che mi tormenta e che solo delle lunghe salite in quota, senza fiato riuscirebbero a fare da sfondo ai miei pensieri. Solo una buona dose di sudore riuscirebbe a ripulirmi un po', a farmi tornare più lucida.

La vita cambia, la gente cambia e i rapporti anche. A quanto pare è destino e se così dev'essere non mi rimarrà altro che accettare il tutto e scansarmi un attimo, mettermi di lato.
Niente è per caso, tutto ha un perché come ognuno ha ciò che si merita e a quanto pare io mi merito questo. Troverò le risposte, ritroverò il sole. Forse (e lo spero) è solo una nuvoletta di passaggio.


A volte le cose succedono. Le cose cambiano.


16 commenti:

  1. Son d'accordo su tutto tranne sul merito. Le cose succedono belle e brutte a tutti, i meriti non contano, non ci sono, accadono e basta.
    Ma una cosa la so: alla fine la vita di tutti fa il medesimo risultato. Nessuno avrà di più o di meno.
    Tieni duro! E vai in quota!
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mollerò! Grazie!
      Un abbraccio

      Elimina
  2. la foto che hai fatto è proprio bella!

    Anche io sono una super abitudinaria e per affrontare ogni piccola novità mi ci va un sacco di buona volontà... spero che questa nuvoletta passi in fretta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, la foto rappresenta un po il momento... sono contenta ti piaccia!

      Elimina
  3. Quanto ti capisco!! L'unica cosa che posso assicurarti è che tutto passa, anche i momenti più brutti, anche i dolori più grandi, anche quelle mattine in cui non trovi la forza per alzarti o quelle sere in cui non riesci proprio a prendere sonno, passano. Presto, in un giorno qualsiasi, tornerà a splendere il sereno e tu non ti accorgerai nemmeno che stai ricominciando a sorridere. Il tempo è la miglior medicina, sempre. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di pazienza ne ho... sperando che non porti a peggio!
      Grazie per il sostegno!
      Un abbraccio
      Elisa

      Elimina
  4. Non so se quello che sto per scrivere c'entra qualcosa, forse no, ma leggendo il tuo post mi è venuto in mente.
    La mia vita è cambiata dall'oggi al domani e l'abbraccio sicuro su cui pensavo di poter contare mi ha detto ciao. E mi son fatta le tue stesse domande: dove mi porterà, dove arriverò, ce la farò, come farò, e soprattutto dove e cosa ho sbagliato.
    Ho dovuto ricominciare da zero, perchè quando ti separi anche le abitudini si separano, anche gli amici si separano e si dividono. E tu ti ritrovi a dover ricostruire la tua vita e i tuoi rapporti con gli altri. Ne hai bisogno, perchè non hai più nessuno su cui appoggiarti e a cui dare l'affetto che dai a un amico.
    Poi succede che a 34 anni suonati, una mattina sei al solito bar a fare colazione con un'amica. Un'amica che conosci perchè è "la mamma di" e "l'amica di" e durante l'anno scolastico l'hai incontrata spesso, e poi un caffè, e poi una giornata di shopping e qualche pizzata. E poi una mattina, questa mattina, lei ti racconta, si racconta, si apre con te, ti dà fiducia e improvvisamente non è più un'amica, ma un'Amica. E alla fine ti ringrazia perchè l'hai sostenuta, ma non sa che sei tu che vorresti ringraziarla, perchè dandoti la fiducia ti ha fatto sentire che vali ancora qualcosa, che tu esisti ancora, che la tua vita sta pian pianino ripartendo e che hai ancora tutto il tempo di ricostruire e vivere nuovi giorni.
    La nuvoletta nera non è ancora passata del tutto, ma tra un lampo e un tuono, comincio a vedere l'arcobaleno del dopo.
    A volte le cose succedono. Le cose cambiano.
    Troverai le risposte. E ritroverai il sole.
    Puoi anche scansarti un attimo, e metterti di lato.
    Poi respira e prendi fiato. E' ora di sudare- E' ora di vivere.


    (rileggo il post e mi accorgo che davvero non c'entra niente, ma lo lascio lo stesso, perchè rileggerlo serve a me! Grazie!!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Xina, sto piangendo. Tutto ciò non è di certo facile e ci son giorni peggio di altri ma ce la farai, ce la faremo entrambe. Un passo alla volta.

      Tu abbraccio forte.
      Elisa

      Elimina
    2. Ups! Ma io non volevo mica farti piangere!!! No no, non c'è che dire: son proprio brava a tirar su di morale!!! :-)

      Elimina
    3. Ma mi sono commossa! Ci stava in pieno!!

      Elimina
  5. Le cose succedono, cambiano... e CI cambiano.
    A volte ci travolgono, a volte ci possiamo scansare, a volte siamo felici di esserci dentro, a volte non vorremmo nemmeno sapere che succedono.
    E quasi sempre, non siamo noi a fare qualcosa in particolare per cui queste cose accadono. Io ogni tanto m'arrabbio, quando vedo qualcuno a cui "va sempre bene tutto" (=alludo a piccoli problemi in familia o piccoli intoppi...non auguro nulla di grave a nessuno, per carità!)...tu fai mille salti mortali per far girare le cose, arrangiarti come puoi, starci dentro (emotivamente ed economicamente), a volte devi imparare anche a farti scivolare le cose addosso...se vuoi sopravvivere...
    A volte scopri che le persone a te più vicine, ti aiutano ma a volte non ti sostengono, e soprattutto (bleah!) creano competizione tra di loro...
    E' dura vivere, me ne accorgo ogni giorno, attimo più attimo meno.
    Però poi penso: se fosse tutto facile, comodo, scontato ...cosa saremmo qui a fare!? A volte fa star male,è vero, ma è il pacchetto "all-inclusive".
    Anch'io come Xina, rileggendo mi accorgo che mi sono sfogata... e basta. E allora Grazie anche da me! :-)
    Per te Elisa, spero che tutto volga al meglio, sempre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sfogarsi fa bene ogni tanto... è quello che ho fatto anch'io in questo post, poi magari un domandi mi sembrerà tutto così futile... boh!

      Abbraccio anche te Edi!
      Elisa

      Elimina
  6. a volte leggi dei post che potresti aver scritto tu e ti si accartoccia un pò il cuore. ti abbraccio forte elisa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Momenti simili sono purtroppo parte di ognuno di noi. Grazie Lunga!

      Elimina
  7. Le cose cambiano e spesso fanno soffrire. Ma tu sei una ragazza in gamba che ha dentro di sé l'energia per rialzarsi e andare avanti a testa alta. Sapendo che lui è fiero di te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore Alfa, nel mio piccolo spero tu possa avere ragione!

      Elimina

A te la parola!