sabato 6 settembre 2008

Io e la tecnologia...

Non sono sparita, è solo un periodo un po' strano, è settembre e la fiacca si fa sentire, le notizie belle si alternano a quelle meno belle, la stagione non da proprio segno di voler finire e delle ferie neanche l'ombra. Ora che avrei il tempo per le mie escursioni le condizioni meteo non sono di certo a favore.
Non sono qui per parlare di questo, chi mi conosce un po' meglio sa che io e la tecnologia non andiamo proprio d'accordo. Tra telefoni, macchina fotograficha e digitale, computer e lettore mp3, insomma un bel casino! Sembrava un periodo tranquillo da questo punto di vista ma ho dovuto ricredermi. Prima di iniziare però vorrei ringraziare Piermatteo, che mi ha "incoraggiato" ;) a raccontarvi le mie disavventure, giusto per risollevare il morale del blog... e ridere un po' di me stessa quando rileggerò queste righe.
Settimana scorsa per poco la mia cara sorellina (sorellona starebbe meglio) stava per farmi saltare per aria la cucina con il microonde. Che lei e i fornelli non andassero d'accordo si era capito, ma ad arrivare a farmi quasi esplodere il microonde ce ne vuole. Non è successo niente di grave ma ci siamo andate vicino, da qui si capisce che ce l'abbiamo nel DNA!
Siete pronti? Seduti comodi per farvi due risate? Due sere fa ero tranquillamente sul balcone di casa, seduta quando ad un tratto ho sentito un tonfo, poco dopo un'altro, era un rumore familiare, mi affaccio e nel buio intravedo il mio cellulare in mille pezzi, s'è f'atto un volo di due piani, dopo mille acrobazie sono riuscita a recuperare tutti pezzi sotto la pioggia quasi asciutti. Lo ricomposi e magia, funzionava perfettamente, senza neanche un graffio!
Come se non bastasse la sera dopo col telefono in tasca preparai l'acqua per il pediluvio alla lavanda di mia madre (:D), e plof! Abbasso lo sguardo e cosa c'è? Il mio telefono ovviamente! L'ho subito ripescato, scomposto e asciugato come fosse la cosa più importante della mia vita, non tanto per il telefono in sé ma per ciò che contiene, numeri, messaggi, note da ricordare e foto scattate in qualsiasi posto. Dopo essersi asciugato per bene tutta la notte e parte della giornata ho fatto la prova. Funziona! Incredibile ma vero e profuma anche di lavanda! Ora ci rido sopra ma sarebbe da mettersi le mani nei capelli!
Il cellulare lo uso poco, anzi pochissimo ma diciamo che è fondamentale se voglio svegliarmi al mattino ed è proprio per questo motivo che credo abbia tentato il suicidio, diciamo che la sveglia del telefono suona come minimo 5 volte ogni mattino. Qui ci starebbe un altro post, io e le sveglie... me lo segno!

Per oggi Piermatteo aveva preventivato come minimo che mi cadesse nell'olio della friggitrice, nel tritacarne o che finisse per puro caso nel forno o nel nuovo microonde, ma niente! Conoscendomi avrebbe anche potuto accadere ma l'ho tenuto lontano da ogni fonte di pericolo. Conclusione: è integro e perfettamente funzionante, quanto durerà?

Come minimo dovrei venire a vivere qui in Vallunga, fuori dal mondo e soprattutto senza tecnologia!

6 commenti:

  1. Ciao Elisa, come và? Spero tutto bene per te. Buon lavoro. Un abbraccio e un buon fine settimana.

    RispondiElimina
  2. nooooooooooooooooooooooooooooo
    Hai scongiurato qualsiasi pericolo??? E adesso di cosa ti posso deridere???
    Comunque, a parte gli scherzi, prima che gli succeda altro, salvati foto numeri e tutto quello che hai di importante nel cell... e magari dacci anche marca e numero di serie che ce lo compriamo pure noi!!!
    ;)

    RispondiElimina
  3. Non sempre il destino è cinico e baro,spesso può essere anche giudizioso e previdente.E' chiaro che il fato (o chi per lui) consapevole del tuo rapporto conflittuale con gli strumenti tecnologici ha pensato di destinarti l'unico esempio al mondo del modello "Enzo Majorca",telefonino subacqueo ad alta resistenza.Sono sicuro che se ti dovesse cadere in mare riemergerebbe solo dopo aver scattato splendide foto di pesci e fondali.(Forse però e meglio non provare.Guai a sfidare il destino :))

    RispondiElimina
  4. :-DDDDDDDDDDDDD
    Wow che cellulare!!!! Indistruttibile!!! :-)))))

    Un abbraccio.... ;-)

    RispondiElimina
  5. Ciao, nel mio blog si sta lavorando a un progetto denominato "Copione teatrale Open Source" è un lavoro per chi ama la creatività e mi piacerebbe se partecipassi anche tu, passa a dare un'occhiata e fammi sapere.

    questo è il link del blog:

    http://teatroopensource.blogspot.com/

    Ciao e a presto spero ;)

    p.s.

    Se non puoi partecipare possiamo fare semplicemente uno scambio link se ti va

    RispondiElimina
  6. Benvenuto David! Qui come vedi tutto bene! A presto

    Ciao Piermatteo, beh di cose su cui ridere ce ne sono...
    Ho già provveduto a copiare il tutto, incredibile funziona davvero! Cmq è un Nokia 5300 credo! ;)

    Jaenada, mi ritengo davvero fortunata! Come minimo domani muore del tutto! A presto

    Andrea, è il cellulare ad essere indistruttibile o sono io ad avere mooolta fortuna?

    Ri-benvenuto Grifis, purtroppo non ho abbastanza creatività per il proggetto che hai in mente, ma vi seguirò volentieri! A presto

    RispondiElimina

A te la parola!